In Primo Piano

FITIL/ACLEM NEWSLETTER, Dicembre 2018


CIAO A TUTTI ! E’ stato un periodo fantastico per tutti noi! Abbiamo completato le richieste dei 43 villaggi in cui lavoriamo, fra cui mulini, riparazione di pozzi chiusi assicurando acqua pulita, pannelli solari nelle scuole, recinzioni per orti gestiti dalle donne, ecc.



E siamo molto soddisfatti di aver reso possibile l’ottenimento di 2.300 certificati di nascita, essenziali nella vita di ogni cittadino. Progettiamo inoltre di proseguire nell’iniziativa organizzando una campagna di sensibilizzazione per incoraggiare i genitori a registrare i figli alla nascita. Nel frattempo, siamo in attesa che le comunità dei 43 villaggi ci propongano nuovi progetti da realizzare.


BORSE DI STUDIO PER STUDENTI


I primi 80 studenti che grazie alle vostre sponsorizzazioni hanno potuto frequentare i 4 anni di scuola media, si sono diplomati. Alcuni con risultati eccellenti, risultando tra i primi o i secondi in classi composte da oltre 80 studenti. Alcuni di essi ora si stanno preparando per i concorsi pubblici e altri avranno più possibilità di trovare un lavoro.

Quelli che hanno ottenuto i voti più alti si iscriveranno alle superiori e forse un giorno anche all’università. Uno di essi è stato il primo di tutta la provincia! Siamo davvero orgogliosi dei nostri studenti e molto grati a tutti voi per aver reso possibile tutto questo. E... speriamo che molti ancora decidano di sponsorizzare uno studente!



CENTRI COMUNITARI E BIBLIOTECHE


Questa però è solo una parte della storia. All’inizio del programma, i genitori degli studenti sostenuti da Fitil nei comuni di Kordié e Samba hanno formato un’associazione e in seguito ci hanno proposto di costruire due centri comunitari con annesse biblioteche. La nostra associazione si è fatta carico di aggiungere il tetto, le porte, le finestre e i pannelli solari. I due gruppi di genitori sono molto attivi e continuano a collaborare anche dopo che i loro figli si sono diplomati. I centri comunitari offrono spazio per riunioni, lezioni su tanti argomenti, dall'agricoltura all'educazione civica, dal teatro alla danza e ai laboratori d'arte, dalla proiezione di documentari alla formazione sportiva. Le biblioteche sono gestite da bibliotecari da noi formati. Avevamo iniziato con libri suggeriti da insegnanti e studenti, ma adesso aspettiamo una spedizione di 2.600 nuovi libri francesi su vari argomenti, da testi scolastici alla narrativa, libri illustrati e molto altro per adulti e bambini, tutto grazie a Books for Africa, un'organizzazione di St. Paul in Minnesota, il maggior donatore di libri nel continente, che dal 1988 ha spedito 42 milioni di volumi in tutti i Paesi africani. A loro va la nostra enorme gratitudine, perché la donazione cambierà la vita di queste comunità.



E ANCORA ...


A ottobre poi, la giornalista Patricia Thomas della Associated Press di Roma, è venuta in Burkina per 8 giorni e ha scritto diversi articoli sulla sua visita. Uno di essi si trova sul suo blog www.mozzarellamamma.com.

Patricia ha girato anche dei video che potete vedere qui a lato Con lei, c’era anche il fotografo Chris Ward-Jones, che ha scattato tante bellissime fotografie mettendole poi a nostra disposizione. Con queste, abbiamo in programma di organizzare diverse mostre in un museo e delle gallerie di Roma. Abbiamo anche avuto una volontaria, Jennifer Cody, che per due mesi è stata di grande aiuto, specialmente nell’organizzazione di corsi nei centri comunitari. Potrei andare avanti all'infinito ... ma per ora terrò il resto per il prossimo aprile quando tornerò dal mio prossimo viaggio in Burkina. Intanto ringraziamo tutti quelli che fra voi contribuiscono ai nostri progetti e… invitare altri a partecipare e ad aiutarci nel nostro lavoro. Abbiamo moltissime proposte interessanti per allargare le nostre iniziative, ma dipende anche da voi!




Insomma, grazie e alla prossima volta.

Bettie Petith, Angela Rosati








Overview



Overview



Overview












 

 
-->
Overview


Overview

Nel corso degli ultimi anni, abbiamo contattato quattro gruppi di donne e lavorato con tre di essi. Le prime interazioni sono sembrate forti, ma col tempo, nessuno dei tre gruppi ha tenuto fede alle promesse iniziali. Quest’anno abbiamo parlato di nuovo con loro e ci hanno spiegato le loro difficoltà, fra cui il fatto che la dinamica coordinatrice è andata a studiare nella capitale, lasciandole senza una guida istruita, e il fatto di non avere le capacità di mettere in pratica le loro tante e belle idee. Per porre rimedio, ACLEM ha ora nominato una donna istruita della comunità per aiutarle a risolvere i problemi e a trovare soluzioni per realizzare i loro progetti.



Continuiamo anche la nostra collaborazione con l’associazione Action Sociale per il suo progetto a favore delle donne accusate di stregoneria (Mangeuses d'ames). Queste donne, in seguito a dubbi ‘test’ sulla loro stregoneria, vengono esiliate dai villaggi e vivono in condizioni terribili. Alcune riescono a raggiungere i centri urbani più grandi e a trovare rifugio in centri di accoglienza cattolici. Action Sociale ha condotto una campagna di informazione nei villaggi contro questa pratica brutale, con qualche successo, ma anche forti opposizioni. Quest’anno sta iniziando a creare dei centri per accogliere queste donne e reintrodurle a una vita normale e a un’attività per sostentarsi. Una mia amica è stata accusata di stregoneria più di un anno fa e benché nel frattempo al suo villaggio abbiamo cambiato idea e le abbiano chiesto di tornare, lei ha rifiutato. Ora FITIL/ACLEM la sta aiutando a iniziare una nuova vita installando porta, finestra e tetto a una casupola che le ha costruito suo fratello… e prestandole una piccola cifra per avviare una sua attività.

Alla fine di febbraio 2018, Mary Angela Schroth, direttrice della Galleria d’arte Sala Uno a Roma, ha organizzato per la seconda volta una mostra/asta a favore di FITIL/ACLEM. 43 artisti hanno aderito all’iniziativa donando una loro opera e Mary Angela ha organizzato due bellissimi eventi di apertura e chiusura. Un grande successo! E un grande grazie ad artisti e gallerista! Queste sono solo alcune delle tante cose in cui siamo stati impegnati. Se avete domande o commenti, saremmo felici di rispondervi.


DONAZIONE

Associazione Fitil Onlus Banca Etica, Roma IBAN IT43P0501803200000011535556
BIC SWIFTCCRTIT2T84A